17 - 10 - 2017

Santuario Nostra Signora del Regno – Ardara (Sassari)



Santuario Nostra Signora del Regno
Santuario Nostra Signora del Regno

Il Santuario Nostra Signora del Regno si trova nella città di Ardara in provincia di Sassari in Sardegna.

Il santuario prende il nome dal fatto stesso di essere stata la sede del regno dei signori di Logudoro. E’ posizionato su di un colle al confine con la cittadina sarda e sovrasta magicamente tutta la natura circostante. Rimane leggermente isolato dal resto del paese, ma ciò non reca disturbo a nessuno, anzi dona al santuario un’aria molto più misteriosa e religiosa.

E’ costruito in trachite nera che lo ricopre di oscurità e per questo è stato posto in posizione strategica verso il sole che lo illumina tutto il giorno.
Il fatto di essere così scuro è senza dubbio, perché i signori della chiesa dell’epoca volevano che assumesse rispetto ed onore come “chiesa-fortezza“, al fine di dare potenza e prestigio a tutti i committenti.

Il soffitto interno è ricoperto da travi in legno e le colonne dipinte nel seicento, riportano dei disegni di apostoli e dottori della chiesa di quegli anni.

Oggi l’abside è stato restaurato ed è tornato quello di un tempo, il luogo supremo del santuario che vede l’altare maggiore come struttura portante della chiesa.

Maggiori informazioni:
http://www.monteacuto.it/

Visualizzazione ingrandita della mappa

Buon Viaggio spirituale!

Commenti

Un commento in “Santuario Nostra Signora del Regno – Ardara (Sassari)”
  1. giovanni scrive:

    Ho avuto il piacere di visitare questa chiesa di Ardara, un piccolo centro in provincia di Sassari.
    La chiesa e’ molto bella di stile romanico pisano, con all’interno dei dipinti che rievocano la vita di Cristo.
    Quello che mi dispiace molto e’ quell’orologio all’esterno sul muro del campanile.
    Ma a chi e’ venuta una idea tanto orribile da attaccare su quel bel muro un orologio moderno che non ha nulla a che fare con lo stile medievale di questa bellissima chiesa. I responsabili farebbero meglio a levarlo e riparare quello scempio.

Lascia un commento...