22 - 01 - 2017

Bando per il volontariato 2009



volontariato09Favorire il protagonismo del volontariato, in azioni di sperimentazione e innovazione, finalizzate a rispondere ai bisogni dei cittadini, in particolare delle fasce più deboli, o alla tutela dei beni comuni. Con questo obiettivo, il Centro servizi per il volontariato delle Marche ha promosso, anche quest’anno, un Bando per il sostegno ai progetti delle associazioni di volontariato marchigiane, che scadrà il 20 luglio, e che mette in campo complessivamente 500.000 euro di risorse.
Un’opportunità destinata alle organizzazioni di volontariato, che nella sola provincia di Pesaro sono circa 400.
“Da questo bando sono nate esperienze negli anni che sono diventate importanti realtà nel territorio offrendo servizi alla persona sia in termini di sostegno che nell’ottica della prevenzione. Significative tra le tante le esperienze dedicate ai temi più urgenti del nostro tempo: l’integrazione,il sostegno agli anziani soli,la lotta l’inquinamento, le assistenze domiciliari, la prevenzione ai fenomeni di bullismo, la solitudine nella disabilità. Tra i Progetti già realizzati e che hanno avuto una forte ricaduta sul territorio che ha fatto propri i percorsi sperimentali proposti dal volontariato, sostenuto dal CSV, mi sento di ricordare i percorsi artistici e culturali a favore dell’integrazione multietnica (Progetto Ass. Millevoci di Fano), la valorizzazione di aree protette, come il Parco del Furlo (Aias) e la realizzazione di spazi per i disabili (Progetto Parco), valorizzare gli Oratori e le attività del tempo libero per i ragazzi (Ass. Age. di Pesaro), mercatini dell’usato per le famiglie bisognose (Progetto Mercatone Solidale Fano), lo sviluppo della prassi del riclico dei rifiuti (Progetto “Cambieresti” ad Urbino), il sostegno alla salute mentale con Casa Glodio, l’assistenza domiciliare per anziani con gravi patologie (Ass. Aima di Pesaro), la promozione della salute mentale (Libera.mente di Fano), il turismo accessibile (Anffas di Fossombrone), la cultura come veicolo di promozione umana (Tana libera tutti di Novafeltria)”- dice la presidente dell’Avm di Pesaro, Francesca Matacena.
Il bando 2009 è suddiviso in due macro sezioni: A – Bando di Idee e B – Bando a progetti, che si differenziano per complessità e per l’entità del sostegno erogato dal Csv. In entrambi i casi, possono partecipare le organizzazioni iscritte al Registro regionale del volontariato, oppure, se non iscritte, in possesso dei requisiti previsti dalla Legge 266/91 e accreditate presso il Csv. Ogni proposta dovrà essere presentata in rete da più associazioni; quanto ai contenuti, potranno riguardare tutti i settori di attività del volontariato. Il bando del Csv Marche per il sostegno alle idee progettuali e ai progetti del volontariato è reso possibile dai finanziamenti erogati al Centro servizi dalle Fondazioni di origine bancaria (ai sensi della L.266/91).
Per info e modalità di presentazione della domanda, la versione integrale del Bando è sul sito www.csv.marche.it e la modulistica va richiesta allo sportello Csv del proprio territorio. Gli operatori del Csv sono a disposizione per accompagnare le associazioni alla presentazione delle proposte secondo le modalità previste dal bando.

Bando integrale su www.csv.marche.it.
Scadenza 20 luglio

Lascia un commento...