24 - 07 - 2017

Santuario della Beata Mattia – Matelica (Macerata)



Reliquie della Beata Mattia

Reliquie della Beata Mattia

MATELICA – Quella della Beata Mattia è una storia di amore e di professione di fede quotidiana. Nacque da una nobile famiglia di Matelica, ma il suo pensiero non la portò a condurre un’esistenza basata sulla ricchezza, bensì a seguire il Signore in solitudine, prendendo come esempio la figura di Santa Chiara.

Il monastero a lei dedicato, conosciuto anche come Santa Maria Maddalena, fu costruito intorno al 1225 a Matelica e proprio qui, a diciotto anni, la suora si ritirò per pregare, dopo aver fatto voto di povertà, castità e obbedienza.

Proprio, durante il suo percorso all’interno della struttura riuscì a portare a termine i lavori sia del monastero, sia della chiesa annessa, che oggi è luogo di incontro per tantissimi pellegrini che si recano sul posto per venerare la santa e portare il proprio pensiero dedicato a lei e a Maria.

Nel 1750 fu ristrutturata a causa di cedimenti e decadimenti, ma il restauro più recente è quello messo in atto da Enrico Mattei.

All’interno sia del monastero che della chiesa, è possibile visitare una grande quantità di opere, come la Madonna con il Bambino della fine del ‘200. Oltre a queste, si possono vedere le reliquie della beata, conservate gelosamete proprio dentro il santuario.

Visualizzazione ingrandita della mappa

Maggiori informazioni:

comune.matelica.mc.it
sito ufficiale del comune di Matelica

Lascia un commento...