24 - 10 - 2017

Verso Santiago, con bastone e conchiglia



santiago-capasantaSANTIAGO DE COMPOSTELA – Prima di partire per un viaggio avventuroso è bene assicurarsi di avere in mente tutte le informazioni necessarie. E la lingua parlata nei territori attraversati non è un fattore secondario. Lungo gli 800 chilometri del Cammino si è in territorio spagnolo, quindi la lingua ufficiale è appunto lo spagnolo, con la presenza di lingue autonome in Navarra (basco) ed in Galizia (gagliego). Ma va detto che il Cammino ha una sua lingua, un misto di spagnolo, francese, inglese, tedesco, portoghese e italiano, ovvero le lingue principali parlate in Europa, e quindi dai pellegrini che percorrono il Cammino.

Fatto questo primo excursus fonetico, andiamo a parlare dei simboli che contraddistinguono il Cammino di Santiago de Compostela: innanzitutto la conchiglia, di cui le spiagge di Finisterre un tempo erano assai ricche, e il bastone, simbolo del pellegrino per antonomasia. Addirittura, oltre a dotarsi di bastone (che aiuta nel camminare), molti pellegrini appendono una conchiglia allo zaino.

Infine, la ricorrenza annuale di san Giacomo è il 25 luglio, data in cui Santiago si intasa letteralmente di pellegrini. In particolare, è sconsigliabile affrontare il pellegrinaggio attorno alla data del 25 luglio quando ci sono ricorrenze importanti per Santiago, come centenari o visite di personalità importanti, in quanto si rischia di perdere il gusto e l’atmosfera di meditazione immergendosi nel caos. Chi c’è stato più volte, però, certifica che arrivare a Santiago è un’esperienza stupenda a prescindere da quante persone si incontrano all’interno della cattedrale.

Per informazioni visitare i seguenti siti:

www.pellegrinando.it

www.camminodisantiago.com

Visualizza la mappa del cammino di Santiago

Acquista una guida al Cammino di Santiago de Compostela. Si ricorda che i testi della collana di Viaggispirituali.it sono tratti dalla “Guida al cammino di Santiago de Compostela” dell’editrice Berti, curata da Alfonso Curatolo e Mirima Giovanzana.

Lascia un commento...