22 - 07 - 2017

Voce onlus



socialeIn memoria del piccolo Filippo Negrini, i genitori e la scuola G. Galilei adottano un bimbo a distanz.

L’adozione è stata curata dall’associazione “Voce onlus” di Pesaro

PESARO – L’Associazione “Voce onlus” di Pesaro, che si occupa di progetti per l’adozione e il sostegno a distanza di bambini in Colombia e in Brasile, ringrazia tutti i genitori degli alunni dell’Istituto comprensivo G. Galilei, insieme ai genitori del piccolo Filippo Negrini, per aver scelto di adottare a distanza un bimbo bisognoso della città di Granada Meta, in Colombia.

L’iniziativa è stata voluta in seguito alla tragedia che ha colpito il piccolo Filippo Negrini, un bimbo di appena 5 anni, morto dopo pochi giorni per leucemia fulminante. L’episodio ha commosso e coinvolto non solo la scuola Galilei, dove Filippo frequentava la scuola dell’infanzia, ma l’intera città, che ha partecipato con emozione ai suoi funerali. In memoria del piccolo, tutti i genitori della Galilei, sull’esempio del papà Davide Negrini e della mamma Marika Castellucci, e grazie alla grande disponibilità della preside Rosanna Marchionni, hanno deciso di procedere all’adozione del piccolo Johan Estiben Gonzales, di 12 anni.

“La cifra raccolta – afferma Paola Ricciotti, consigliere dell’associazione Voce – sarà sufficiente per provvedere alla formazione scolastica e al sostegno del piccolo Johan per la durata di 6 anni. Questo ci riempie di gioia, pertanto ringraziamo tutti quelli che hanno partecipato generosamente. Quest’anno, tra l’altro, l’associazione Voce festeggia i suoi 10 anni di vita. Ci auguriamo che sull’esempio di Davide e Marika e degli altri genitori della Galilei, molte altre famiglie possano fare una grande scelta di solidarietà, come il sostegno a distanza di bimbi che vivono in condizioni di estrema sofferenza e povertà”.

Per ulteriori informazioni: Associazione Voce, viale Mosca, 25 te. 0721 24460 oppure e-mail: associazionevoce@libero.it

Lascia un commento...