29 - 03 - 2017

Santuario Maria SS. della Provvidenza – Palermo



Nel 1600 arrivarono a Palermo i Padri Teatini che costruirono uno splendido tempio dove risiedere. All’interno di un cortile annesso alla basilica si trova una fontana ritenuta miracolosa con sopra un’effige della Vergine che tiene tra le braccia il Bimbo Gesù.

Nel 1600 arrivarono a Palermo i Padri Teatini che costruirono uno splendido tempio dove risiedere.

PALERMO: Nel 1600 arrivarono a Palermo i Padri Teatini che costruirono uno splendido tempio dove risiedere. All’interno di un cortile annesso alla basilica si trova una fontana ritenuta miracolosa con sopra un’effige della Vergine che tiene tra le braccia il Bimbo Gesù.

Con il tempo tra i palermitani e la Madonna si instaurò un forte legame spirituale tanto da definire l’immagine con il nome di “ Madonna della Provvidenza”. La storia racconta che tutto cominciò dalla fondazione di una confraternita nel 1609 (i Servi di Maria detta della Sciabica), che con il tempo prese il nome di “Madonna della Provvidenza”.

I Servi costruirono inizialmente un piccolo oratorio con un chiostro così da poter ospitare i nuovi iscritti alla confraternita. Con il tempo però il loro numero aumentò considerevolmente così si decise di costruire un ambiente più grande adatto a contenere tutti i nuovi arrivati.

Uno dei problemi più grandi di questa confraternita era che non possedevano un’effige della Madonna da venerare. Allora il frate  Vincenzo Scarpato decise di far fare un’immagine sacra che raffigurava la Madonna. L’immagine fu da subito considerata miracolosa e da subito attirò un grande numero di fedeli. A causa del continuo crescere di questi ultimi l’oratorio fu nuovamente ampliato e divenne un vero e proprio santuario mariano. La Madonna della Provvidenza nel 1685 fu elevata a patrona della città.

[mappress]

per avere più informazioni

Lascia un commento...