23 - 01 - 2017

Santuario della Madonna del Ghisallo – Magreglio (Como)



Santuario della Madonna del Ghisallo - Patrona dei Ciclisti

Santuario della Madonna del Ghisallo - Patrona dei Ciclisti

In mezzo a due rami del lago di Como, a Magreglio (754 m s.l.m.) sorge il piccolo Santuario della Madonna Ghisallo, Patrona dei Ciclisti.
Risale al XI secolo ed inizialmente era una semplice cappella lungo la strada, che custodiva un’effige molto cara ai fedeli della zona e ai viandanti.
Il nome deriva dal conte Ghisallo, che nel XV secolo circa, aggredito dai briganti proprio in prossimità della cappella, rivolse una preghiera alla Madonna e fu salvo.
La notizia dell’evento miracoloso si diffuse moltissimo e fu necessario costruire una cappella più ampia, poi sostituita nel 1623 dall’attuale struttura. La statua della Madonna fu sostituita nel XVI secolo con una copia e sul davanti fu costruito un portichetto con 3 archi.
Vista la posizione del Santuario erano in molti a raggiungere la sommità in bicicletta e tanta era la diffusione di quel particolare percorso che alla fine della II guerra mondiale, dietro espressa richiesta dei ciclisti professionisti e del Rettore, la Madonna del Ghisallo fu proclamata Patrona ufficiale dei Ciclisti italiani.
Da quel momento il Santuario divenne sempre più popolare e caro agli sportivi e non, che in ogni occasione accorrono per portare doni, omaggi, ex-voto, cimeli, trofei alla loro protettrice.
Anche i ciclisti stranieri amano recarsi a visitare il Santuario e a venerare la Madonna di Ghisallo.
La parete laterale della chiesa è dedicata ai ciclisti scomparsi.
Diversi gli eventi e le manifestazioni che si tengono ogni anno al Santuario, tra cui la Pasqua del Ciclista, la Giornata Nazionale della Bicicletta, la Rosa del Ghisallo, la Commemorazione dei Ciclisti caduti e la Giornata dei Campioni.
Contestualmente al Santuario opera il “Gruppo Sportivo Madonna del Ghisallo”, che cura le manifestazioni.
All’esterno del Santuario è stato eretto il Monumento al Ciclista nel 1973 e si possono ammirare la stele di Fausto Coppi, del 1960, quella del Rettore Don Ermelindo, del 1985, il Cippo a Vincenzo Torriani del 1996 e la stele a Gino Bartali del 2000.
E altri ancora sono in programma per omaggiare i grandi del ciclismo.
Nel 2006 è stato inaugurato il “Museo del ciclismo Madonna del Ghisallo“, posto sul piazzale alla destra del Belvedere Romeo, aperto durante la settimana: al suo interno ospita cimeli dei ciclisti di ogni tempo, bici, magliette, ma proietta anche filmati e documentari e permette la consultazione degli archivi digitali.

qui il percorso

visualizzazione ingrandita della mappa

qui trovate maggiori informazioni

Commenti

2 commenti in “Santuario della Madonna del Ghisallo – Magreglio (Como)”
  1. Umberto scrive:

    Ogni ciclista dovrebbe andarci almeno una volta in pellegrinaggio

  2. vittorio atzeni scrive:

    Sono molto affezionato al santuario, se capitate, vi raccomando di entrare con rispetto, se volete accendete una candela (elettrica) con la vostra offerta, e non dimenticatevi di firmare il libro vicino all’altare (a destra).

Lascia un commento...