22 - 01 - 2017

Santuario di Santa Maria del Rosario – Longone Al Segrino (Como)



Santa Maria del Rosario

Santa Maria del Rosario

Il Santuario di Santa Maria sorge a Longone al Segrino, in provincia di Como, un piccolo centro abitato disteso un una conca originata dalle colline moreniche.
Il Santuario sorse sulla strada verso il lago, sul luogo dove un tempo sorgeva un piccolo ma frequentato oratorio, costruito sulle ceneri di un antichissimo tempio pagano, probabilmente dedicato al dio Ercole.
Documentazioni storiche parlano del 1337 come anno di edificazione dell’antico oratorio, che nel 1327 fu utilizzato come lazzeretto per accampare i malati di peste.
Purtroppo nel 1760 il piccolo oratorio crollò e si fu costretti a ricostruirne uno nuovo; è il 1765 quando si iniziano i lavori del nuovo oratorio e vengono riportati alla luce antichissimi reperti archeologici tra cui un’ara intitolata al dio Ercole, a testimonianza dell’origine romana della struttura, sicuramente convertita dal culto pagano a quello cattolico.
Furono riesumati anche diversi resti di corpi dai sepolcri, che furono posti nel vicino ossario.
Il nuovo oratorio è il Santuario di Santa Maria della Rosa o Santa Maria in Prato, intitolato alla Madonna del Santo Rosario, al quale fu affiancato un piccolo campanile.
All’interno dell’oratorio sono conservate la pala d’altare, originaria del 1587, sulla quale è rappresentata l’istituzione del Santo Rosario, con la Madonna nell’atto di consegnare il cesto di rose a San Domenico.
Nella parte bassa trova rappresentazione la vittoria della battaglia di Lepanto, mentre ai lati 15 quadretti raffigurano i misteri del Santo Rosario.
Sebbene il quadro grande non sia un’opera d’arte altisonante, è comunque frutto del lavoro di un buon pittore.
La statua di legno dorato fu donata dal signor Giuseppe Nava nel 1837, mentre la facciata risale al 1840.
La festa del Santuario si celebra ogni anno la prima domenica di ottobre, con solenne processione della statua della Madonna, che viene portata per le vie di Longone al Segrino.

qui il percorso

visualizzazione ingrandita della mappa

qui trovate maggiori informazioni

Lascia un commento...