22 - 07 - 2017

Certosa di Pavia – Certosa di Pavia (Pavia)



Santuario Certosa di Pavia 27012 Via Monumento, 4
telefono: 0382-386511

Certosa di Pavia Certosa di Pavia - Facciata

Certosa di Pavia Certosa di Pavia - Facciata

La Certosa di Pavia è un monastero nei pressi di Pavia. Esso è uno dei più importanti monumenti in tardo-gotico che possiamo trovare in Italia. La Certosa di Pavia fu voluta da Gian Galeazzo Visconti che iniziò i lavori del complesso nel 1396. Il sito scelto per la costruzione era un bosco a nord dell’antico parco visconteo.

La chiesa era destinata a diventare un mausoleo per i Duchi di Milano e fu progettata di dimensioni grandiose apposta per questo scopo. La navata fu progettata in stile gotico e fu terminata nel 1465. Nel frattempo però divenne forte l’influenza del Rinascimento, si pensò quindi di riprogettare la chiesa secondo dei canoni più moderni, progettazione affidata a quel punto a Guiniforte Solari. Gli succedette Giovanni Antonio Amedeo e nel maggio del 1497 al chiesa fu finalmente consacrata. La facciata della chiesa è caratterizzata da esuberanti decorazioni costituite dalla sovrapposizione di semplici rettangoli. Il procedimento era tipico dell’architettura lombarda.

L'interno della Certosa

L'interno della Certosa

La chiesa è strutturata a croce latina in tre navate con abside e transetto, coperta da volte a crociera su archi a sesto acuto. All’interno vi troviamo capolavori di particolare rilevanza come la pala di Sant’Ambrogio, quella di San Siro (1491) e la meravigliosa Crocifissione (1490), tutte eseguite dal Bergognone. L’edificio sacro contiene numerose altre opere tra cui: il Padre Eterno del Perugino, pale del Cerano, del Morazzone, del Guercino, di Francesco Cairo e, nel coro, un ciclo di affreschi di Daniele Crespi. Nella zona di destra del transetto troviamo la tomba di Gian Galeazzo Visconti, fondatore della Certosa. Sulla parte sinistra del transetto invece troviamo il monumento funebre di Ludovico il Moro e di sua moglie Beatrice d’Este, di Cristoforo Solari. Interressante è anche il Corpus di vetrate realizzato da importantissimi maestri del XV secolo tra cui, Zanetto Bugatto, Vincenzo Foppa, Bergognone e il savoiardo Hans Witz. Uno degli ambienti più spettacolari dell Certosa è sicuramente il chiostro piccolo dove al centro si trova l’elegante giardino. Nel chiostro grande invece si affacciano le abitazioni di 24 monaci ognuna costituita da tre stanze e un giardino.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...