24 - 05 - 2017

Santuario Apparizione di Maria Vergine di Gallivaggio – San Giacomo Filippo (Sondrio)



Santuario Apparizione di Maria Vergine di Gallivaggio

Santuario Apparizione di Maria Vergine di Gallivaggio

A 800 metri di altezza lungo la strada statale per Spluga troviamo il Santuario Apparizione di Maria Vergine di Gallivaggio o Madre della Misericordia. Essa è stata costruita nel luogo dove, come vuole a tradizione, apparve miracolosamente la Madonna a due ragazze di Lirone e di Vhò mentre raccoglievano castagne, nell’ottobre del 1492.

La Madonna affidò alle ragazzine il messaggio di avvertimento e di richiamo ad una vita cristiana autentica e rinnovata invitando la comunità ad una preghiera di penitenza. Dopo l’apparizione fu qui costruita una cappella in legno poi sostituita da una in muratura. Il santuario vero e proprio fu costruito tra il 1598 e il 1603 e successivamente fu eretto anche il campanile nel 1731. Oggi il presbiterio aspita il masso di granito dove la Santa Vergine apparve alle ragazzine, si trova sotto l’altare rivolto verso i fedeli. L’interno è strutturato a tre navate con volte a crociera.

L'interno del santuario

L'interno del santuario

Di notevole importanza è l’altare maggiore in marmo policromo di chiaro stile barocco. La nicchia dove si trova l’altare ospita anche il gruppo ligneo dipinto che rappresenta l’evento dell’apparizione. Nel presbiterio e nelle cappelle troviamo gli affreschi di  Domenico Caresana (1603-1605) raffiguranti la vita della Vergine. All’interno vi trovamo inoltre: un affresco raffigurante il battesimo di Gesù di Luigi Tagliaferri di Pagnona, una pala d’altare opera di Paolo Camillo Landriani, un dipinto a olio su tela di Cesare Ligari, un organo donato nel 1673 dai valligiani emigrati a Palermo.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...