30 - 03 - 2017

Santuario Madonna di Barbana – Grado (Gorizia)



Santuario Madonna di Barbana

Santuario Madonna di Barbana

Grado – L’antico santuario mariano si trova sull’isola di Barbana, situata all’estremità orientale della laguna di Grado, abitata da una comunità di frati minori francescani. Il nome dell’isola deriva probabilmente da Barbano, un eremita del VI secolo che viveva nel luogo e che raccolse attorno a sè una comunità di monaci.

Secondo la tradizione, la nascita del santuario della Madonna di Barbana risale al 582 d.c., quando una violenta mareggiata minacciò la città di Grado. Terminata la tempesta un’immagine della Madonna, trasportata dalla acque, venne trovata nei pressi delle capanne di due eremiti originari del trevisano, Barbano e Tarilesso. Il luogo era allora relativamente lontano dalla linea di costa ed il patriarca di Grado, Elia, fece costruire una chiesa come ringraziamento alla Vergine per aver salvato la città dalla mareggiata.
Attorno a Barbano si formò una prima comunità di monaci “i barbaniti” che resse il santuario per i successivi quattro secoli. In questo arco di tempo il mare proseguì la sua avanzata e nel 734 Barbana era già un’isola. La chiesa venne costruita più volte. Ai barbaniti, intorno all’anno mille, subentrarono i benedettini che rimasero nel santuario per cinquecento anni.
Nel 1450, ai benedettini si sostituirono i frati francescani che rimasero nell’isola fino al 1769, quando la Repubblica di Venezia soppresse il monastero. Dopo l’allontanamento dei frati, il santuario fu affidato ai sacerdoti diocesani per oltre 130 anni.
Nel 1901 il santuario venne affidato ai frati francescani minori della provincia dalmata che edificarono un nuovo convento, curarono alcune bonifiche e misero mano alla costruzione dell’attuale chiesa. Nel 1924 il testimone passò ai confratelli della provincia veneta di San Francesco che realizzarono la casa di esercizi spirituali “Domus Mariae” nel 1959, la casa del pellegrino nel 1980 e la cappella della riconciliazione nel 1989.
L’isola è dominata dalla maestosa grandezza della chiesa e del campanile. La chiesa è in sile neoromanico e presenta alcuni richiami all’architettura orientale.
Il pellegrinaggio più noto è il cosiddetto “Perdòn di Barbana” che si svolge ogni anno nella prima domenica di luglio e prevede una processione di barche imbandierate in laguna da Grado a Barbana.
[mappress]

Per maggiori informazioni

Commenti

Un commento in “Santuario Madonna di Barbana – Grado (Gorizia)”
  1. Licio scrive:

    Durante le ferie estive ogni anno per me e la mia famiglia la visita al santuario isola di Barbana è divenuta ormai una consuetudine.
    L’ambiente accogliente dei frati e del personale associato rendono una giornata piacevole dove ci si ritempra fisicamente ma soprattutto nello spirito.
    Delizioso e invitante è poi il momento del pranzo alla mensa del pellegrino. Lo consiglierei a chiunque.
    Nonostante che il luogo resti sostanzialmente lo stesso alla fine della giornata ritorno ogni volta più carico, arricchito e soddisfatto.

Lascia un commento...