29 - 05 - 2017

Santuario Madonna del Murazzo – Modena



Santuario Madonna del Murazzo

Santuario Madonna del Murazzo

La chiesa di San Cataldo a Modena viene anche detta Santuario Madonna del Murazzo a causa dell’immagine della Vergine che viene venerata al suo interno. Il primo riferimento storico di cui disponiamo rigurdo a questo edificio risale ad una bolla emessa da Papa Lucio III nel 1881.

Al tempo il complesso constava unicamente di un piccolo edificio annesso ad un ospizio. In seguito alle richieste dei parrocchiani, dopo l’abbattimento della vecchia chiesa a favore dell’ampliamento delle mura, fu fatta costruire una nuova chiesa proprio vicino a quella attuale; questo a testimoniare l’attaccamento della popolazione locale a questo centro religioso che era divenuto nel tempo punto di riferimento e centro di aggregazione. Nel 1600 fu posta nella chiesa l’immagine della Madonna del Murazzo per volere di Camillo Vignoli. Egli riteneva di essersi salvato da una caduta da cavallo proprio grazie all’intervento della Madonna per cui collocò il suo antico quadro sul muro accanto al luogo dove egli era caduto. Nel corso del tempo a quest’immagine furono attribuiti svariati miracoli ed il flusso di pellegrini anche da provincie vicine incominciò ad aumentare. Nel 1930 purtoppo il quadro con viene trafugato da ignoti, l’immagine ora esposta è infatti una copia eseguita nel 1947. L’anesso cimitero nel 1773 fu affidato ai Frati Minori Riformati di San Francesco i quali poterono rimanere nel convento in quanto la chiesa rimase anche parrocchia. Nella prima metà dell’ottocento la chiesa fu demolita a causa di gravi problemi strutturali e di umidità, nel 1880 iniziarono i lavori di edificazione del nuovo complesso in stile neogotico ad imitazione della più classica architettura francescana.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...