17 - 01 - 2017

Santuario Madonna della Madia – Monopoli (Bari)



Interno della Cattedrale Madonna della Madia di Monopoli

Interno della Cattedrale Madonna della Madia di Monopoli

Nella città di Monopoli, nel periodo in cui fu Vescovo Monsignor Romualdo, intorno al venti del dodicesimo secolo,  si era in procinto terminare il tetto della cattedrale in costruzione, ma non vi erano i fondi economici per farlo, perciò il Vescovo chiese al popolo di pregare la Madonna affinché li aiutasse in ciò.

Una notte la Madonna andò in sogno al sacrestano della cattedrale e gli disse che le travi per la costruzione del tetto della cattedrale avrebbero potuto trovarle al porto. Così il sacrestano andò dal vescovo a riferirlo, ma il vescovo lo cacciò per ben tre volte. Era notte.

Così gli angeli decisero di fare suonare miracolosamente di notte le campane del paese. Questo portò il vescovo e tutto il popolo a svegliarsi, e tutti si ritrovarono al porto, dove videro le travi che Maria aveva promesso in sogno al sacrestano.

Fatto importante, non appena il vescovo tentò di raggiungerle con la mano queste non si facevano prendere. Così per tre volte. In quel momento il vescovo comprese la sua mancanza nei confronti del sacrestano e di Maria e, solo dopo, riuscì ad afferrare le travi. Da quel giorno iniziarono le processioni in onore della Madonna della Madia.

Oggi l’icona della Madonna della Madia è venerata in una cappella all’interno della cattedrale di Monopoli.

“Lo Spirito soffia dove vuole”. Tu seguilo.

Visualizzazione ingrandita della mappa
maggiori informazioni

Lascia un commento...