26 - 05 - 2017

Santuario Madonna di Ponticelli – Carpi (Modena)



Santuario Madonna di Ponticelli

Santuario Madonna di Ponticelli

L’esistenza dell’oratorio risale all’anno 1519 dove si parla di un’immagine della Madonna venerata presso un pilastro nella attigua località chiamata Soriglia. Il Santuario subisce una serie di restauri e rifacimenti strutturali nel XVII e nel XVIII secolo, viene poi ricostruito interamente tra il 1872 e il 1880 sotto il progetto di Achille Sammarini, il campanile risale invece al 1852.

Il complesso à costituito da un’architettura sobria che segue i canoni della tradizione neoclassica. Sulla facciata a triplo spiovente troviamo il timpano triangolare in laterizio. All’interno il corpo del santuario si struttura a croce greca sul pilastri dorici con bracci voltati a botte. Datata 1631 troviamo la suggestiva Ancona sopraelevata, a cui si accede da due scaliante poste ai lati, opera classicheggiante da attribuirsi a Giulio Fassi. Di particolare interesse troviamo l’affresco della Madonna con il Bambino chiamata qui la Madonna dei Ponticelli. Il soggetto è seduto su di un trono con schienale drappeggiato, sullo sfondo del ritratto si scorge un paesaggio con un piccolo ponte, da qui il nome attribuito all’opera. L’affresco è attribuito a Bernardino Loschi. Sull’altare marmoreo inferiore troviamo dei bassorilievi che illustrano la leggenda della manifestazione della Madonna ad una ragazzina sordomuta, l’opera è di Salesio Pegrazzi di Verona. Troviamo inoltre un Paliotto in scagliola policroma opera di Giovanni Pozzuoli risalente al XVIII secolo.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...