24 - 07 - 2017

Santuario Santa Maria Greca – Corato (Bari)



ImageHandler.ashx

Santa Maria Greca in Corato

Iniziamo innanzitutto col dire che Santa Maria Greca è la protettrice di Corato. Dunque non sarà difficile per noi immaginare la devozione che la città di Corato abbia per questa immagine di Maria.

Il culto di Santa Maria Greca ebbe inizio quando nel lontano 1656 a causa della peste, fra il popolo di Corato sorsero delle voci promettenti che se si fosse pregato dinnanzi ad un’immagine, che si trovava nei sotterranei di una torre muraria, la peste se ne sarebbe andata. Il popolo insistette con il parroco ed egli andò nei sotterranei, ma nulla vi trovò.

Il 17 luglio il sacerdote ebbe una visione: Maria gli disse che lì avrebbe dovuto nascere un luogo di culto a Lei dedicato. Così, con il permesso del Vescovo, il sacerdote fece nascere una chiesa.

Si decise di dipingere l’immagine di Maria come vista in visione dal sacerdote, ma nessuno riuscì nell’impresa, finché un giorno il popolo e il sacerdote chiesero a Maria di illuminarli. Così si udì un suono di campanello ed una donna cieca gridò: “Ecco Maria”, indicando il dipinto tuttora presente nel santuario e ricuperando così anche la vista!

Da quel giorno la devozione fu sempre forte e la peste sparì e i malati iniziarono a guarire, tanto che nell’agosto dello stesso anno la peste li lasciò totalmente.

“Lo Spirito soffia dove vuole”. Tu seguilo.

Visualizzazione ingrandita della mappa
maggiori informazioni

Lascia un commento...