22 - 10 - 2017

Chiesa della Madonnina – Ferrara



Chiesa della Madonnina - Ferrara

Chiesa della Madonnina - Ferrara

La Chiesa della Madonnina, detta anche “Santa Maria della Visitazione” è un piccolo edificio religioso di Ferrara, risalente al XVI secolo.
Il suo nome deriva dall’immagine della torre della Porta di Sotto una delle porte ferraresi.
Fu il duca Alfonso I d’Este che nel 1510, fece demolire la porta, per procedere all’ammodernamento delle mura difensive della città.
Durante i lavori di demolizione, successe un fatto giudicato da tutti miracoloso: la parte di muro su cui era dipinta la sacra immagine cadde e rimase quasi totalmente intatta.
Un pittore, rimasto ignoto, la completò e restaurò e il duca Alfonso I fece murare l’immagine dapprima in uno sperone del vicino baluardo; ritoccato più volte nel corso degli anni, si conserva ora presso l’altare maggiore della Chiesa della Madonnina, edificata per custodirla.
Infatti negli anni seguenti l’evento miracoloso si diffuse la popolarità e crebbe la devozione dei fedeli nei confronti della sacra effige mariana e fu necessario costruire una chiesetta ad essa dedicata.
I lavori iniziarono nel 1527, ma la facciata, che possiamo ammirare oggi risale al 1570, quando fu ricostruita a seguito di un grave terremoto, su progetto dell’architetto Alberto Schiatti.
All’interno della Chiesa sono conservati diversi dipinti di pregevole fattura, ad esempio tra cui due pale attribuite allo Scarsellino e risalenti al XVI secolo: la grande pala con la Visitazione di Maria e la Madonna di Reggio; l’Incoronazione della Vergine, opera di Gaspare Venturini, risalente al XVI sec ed il ritratto di San Camillo dè Lellis, realizzato da Giuseppe Peroni. Ma colpisce più di tutto la grande tavola che ritrae San Girolamo penitente, opera del 1569 del Bastianino, per la sua intensità.
La Chiesa della Madonnina fu affidata inizialmente ai Ministri degli Infermi, chierici dell’ordine di San Camillo de Lellis, poi ripresa dal Demanio nel XIX secolo e di nuovo riaffidata ai Camilliani fino al 1920; ora è curata dai Missionari del Preziosissimo Sangue.
Dal 1957 è stata elevata a chiesa parrocchiale.

[mappress]

qui trovate maggiori informazioni

Lascia un commento...