24 - 01 - 2017

Santuario della Presentazione di Maria Santissima – Orbetello (Grosseto)



Madonna con il Bambino

Madonna con il Bambino

Nel 1733 Paolo Danesi di Ovada, fondatore della Congregazione dei Padri Passionisti, intraprese la costruzione del santuario inititolato alla Presentazione di Maria Santissima. Sempre sulla stessa strada troviamo il convento di San Giuseppe eretto su un sito eretto, si dice, dallo stesso San Paolo. Egli approdò casualmente a Porto Ercole verso il 1721 e scelse come luogo di ritiro proprio il promontorio,  il Vescovo di Pitigliano gli concesse quindi il romitorio di Sant’Antonio. Con l’aumento dei religiosi il fondatore decise di erigere un nuovo edificio sul luogo indicatogli dalla Madonna.

Dopo un anno di pausa a causa della guerra di successione tra spagnoli e austriaci i lavori di costruzioni furono ripresi con il contributo inoltre di Carlo III Re di Napoli e di svariate famiglie di Orbetello. Nel settembre del 1737 il santuario fu benedetto solennemente e aperto al culto.

In seguito nel 1739 venne costruito l’altare di sinistra che venne dedicato a San Michele Arcangelo, nel 1746 fu edificata la cappella di Santa Maria Maddalena. La volta della chiessa venne restaurata nel 1779 che diede il via ad una serie di aggiunte che culminarono con la costruzione del campanile. Nel 1781 si diedero inizio ai lavori di restauro generale con a capo Michele Rusconi la cui opera la possiamo ammirare nelle splendide cornici, gli stucchi, le lesene ed i capitelli.

La facciata del santuario risale invece al 1856 ed è ispirata allo stile neoclassico. Il braccio che guarda verso Orbetello fu costruito nel 1843 e subito dopo vennero erette le cappelle denominate del Crocifisso e quella dedicata al Fondatore.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...