28 - 07 - 2017

Santuario Madonna del Piave – Moriago della Battaglia (Treviso)



Veduta di Moriago

Veduta di Moriago

Gli insediamenti nella zona di Moriago della Battaglia risalgono all’età del bronzo, possimo dedurre ciò dai numerosi ritrovamenti di tombe rinvenute nel territorio. Nel 1935 vennero rinvenute anche alcune tombe di epoca romana databili tra il II e il III secolo d.C.

I centri abitati mantengono la classica struttura romana: l’abitato al centro entro un recinto con la strada carrabile a fare da perimetro. Nel XIII secolo a causa delle pressioni del Comune di Treviso i signori locali decisero di rinunciare ai diritti feudali di sovranità a favore del Comune per ottenere la cittadinanza di Treviso e per poter parteciapre alla vita comunale. In periodo medioevale, con le invasioni barbariche che incalzavano,  la popolazione era situata principalmente in quattro zone considerate più sicure: a nord dell’attuale chiesa di Moriago, oltre il Rosper; al limite dei Palù; il recinto fortificato dello scomparso villaggio di Nosledo; vicino alla scarpata d’accesso alle Grave. Terminate le invasioni ci fu un ritorno alle zone romane della città e ad un afeudalizzazione del territorio.

A Moriago troviamo inoltre di notevole interesse il Santuario Madonna del Piave.

[mappress]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...