Santuario Madonna del Piastraio – Stazzema (Lucca)



Madonna del Piastraio

Madonna del Piastraio

Stazzema è situata ai piedi delle Alpi Apuane e si trova nella posizione più alta della Versilia. La storia del borgo è incentrata sullo sfruttamento delle cave di marmo presenti nella zona. In età medievale il borgo era sotto la giurisdizione del Vescovo di Lucca mentre, come la vicina Pietrasanta, passò nel 1284 sotto la Repubblica di Lucca.

Venne poi conquistata da Firenze e in seguito elevata  capoluogo dell’alta Versilia nel 1776. Di particolare fascino a Stazzema si possono ammirare i lucenti colori delle famose cave di marmo, la suggestiva Torre dell’Orologio, realizzata nel 1739 e la Fontana Carraia risalente al XVI secolo.

Il suggestivo santuario della Madonna del Piastraio, detta anche Madonna del Bell’Amore, si trova a poca distanza dalla torre e rappresenta una delle più importanti strutture religiose della zona risalente al XVII secolo. Il santuario sorge nascosto tra i boschi e si può raggiungere solo attraversando un ripido sentiero rigorosamente a piedi.

La sua costruzione risale agli anni dell’800 nello stesso sito in cui si trovava un edificio di culto più antico. Numerosi sono gli ex voto che ricoprono le pareti del santuario che stanno a testimoniare la sentita devozione dei fedeli di queste zone per la Madonna del Piastraio.

[mappress]

Maggiori informazioni

Strutture per il turismo religioso nella provincia di Lucca



Commenti

Un commento in “Santuario Madonna del Piastraio – Stazzema (Lucca)”
Vezzoni Riccardo ha detto:

Io sono di Livorno, ma mio padre è nato e vissuto a Pontestazzemese, dove ho ancora una zia e dei cugini, e conosco il Santuario della Madonna del Piastraio, solo che a me piacerebbe vederlo valorizzato e conosciuto dalla gente, in modo da creare un flusso di visitatori che rivitalizzino un po’ i paesi del comprensario. quando ero piccolo, in agosto, i miei genitori mi mandavano a passare un mese dalla mia nonna che abitava vicino al comune, per cui nel paese ho molti carissimi amici, ma respetto a quei tempi, quei paesi sono diventati senza vita con la loro aria melanconica e a me piacerebbe rivederli un po’ più movimentati.

Lascia un commento...