17 - 01 - 2017

Santuario Madonna delle Nevi di Cuney – Nus (Aosta)



Il santuario è situato a 2656 metri di altitudine, a circa tre ore di cammino a piedi da Lignan. È posto in mezzo alle rocce, ai piedi della Becca del Merlo. Cunéy è il più alto santuario d’Europa.

Prima della sua costruzione il luogo era frequentato per la presenza di una sorgente benedetta dove gli abitanti delle zone limitrofe vi si recavano per pregare nei periodi di grave siccità.

La leggenda narra che alcuni pastori nei pressi della fonte trovarono una statua della Madonna, la portarono a Lignan per riporla nella chiesa, ma la statua ritornò miracolosamente nel luogo del ritrovamento manifestando così il volere di vedere eretto un santuario a proprio nome. La statua che ad oggi si può vedere all’interno del santuario, è in legno intagliato dipinto e in parte dorato probabilmente risale alla fine secolo XVI.

Il santuario fu costruito tra l’anno 1660 e l’anno 1662 con imponenti muri perimetrali ma nel 1861 si decise di ricostruire il santuario che venne consacrato nel 1869. L’edificio liturgico fu poi ingrandito nel 1901. Accanto alla chiesa si trova un rifugio per i pellegrini costruito negli anni 1957-1958.

L’edificio attuale è a pianta rettangolare con volta a crociera. Sopra l’altare vi è il dipinto del pittore valdostano Curta, raffigurante la Vergine con il Bambino e i santi Ilario, Bernardo, Bartolomeo ed Eusebio. Le pareti sono coperte da ex voto di vario genere.

La festa patronale si svolge il 5 agosto e dopo la messa una processione si dirige alla vicina sorgente dove il sacerdote immerge nell’acqua la croce e poi con l’acqua benedetta asperge tutt’intorno la montagna, le campagne e i fedeli, invocando la protezione di Dio.

[mappress]

GUARDA TUTTI I SANTUARI DELLA VALLE D’AOSTA

Lascia un commento...