21 - 01 - 2017

Santuario Notre Dame de Guérison – Courmayeur (Aosta)



Santuario Notre Dame de Guérison – via Val Veny La Villette, Courmayeur AO 11013 tel. 0165 869085

A 1440 metri slm ai piedi del ghiacciaio della Brenva nella Val Veny, in località Berrier, è stato eretto uno dei santuari più frequentati della Valle d’Aosta. Anche papa Giovanni Paolo II e papa Benedetto XVI durante le loro vacanze a Les Combes vi si sono recati più volte.

Nel luogo dove ora sorge la chiesa, inizialmente c’era solo una croce, poi nel 1690 in una nicchia sulla roccia fu posta una statua della Madonna e nel 1753 si costruì il primo oratorio. Nel 1782 venne edificato il nuovo edificio e dal 1792, anno in cui fu benedetta, iniziarono i pellegrinaggi dei fedeli. La cappella nel 1819 venne poi distrutta dall’avanzamento dei ghiacciai  e ricostruita nel 1821. Fu ampliata nel 1850 e nel 1867 raggiunse l’aspetto attuale. Negli anni successivi al 1950 si sono susseguiti numerosi interventi di manutenzione. Si è provveduto a ritinteggiare i muri esterni, a rifare il tetto, a sostituire l’originaria cuspide del campanile in zinco con una in rame e a porre in opera una soletta per proteggere il santuario dalle infiltrazioni d’acqua.

All’interno fino al 1977 vi era una statua settecentesca raffigurante la Madonna in piedi con uno scettro nella destra e sul braccio sinistro il Bimbo con il globo nella mano. Purtroppo in quella data fu rubata e ad oggi possiamo ammirare solo la copia della stessa. Altri elementi da segnalare sono i tre altari in legno scolpiti dallo scultore Fumasoli di Lugano con tele dipinte che rappresentano l’annunciazione, lo sposalizio e la visitazione della Vergine e gli  affreschi, opera del pittore Stornone di Ivrea.

Le pareti sono interamente ricoperte da ex voto. Degno di nota è un modellino di argento in miniatura della “Stella polare” che è la nave della prima spedizione italiana al polo nord. I reduci la portarono in dono “di ritorno dall’estremo parallelo, a Notre-Dame de la Guérison, invocata quale protettrice nella pericolosa spedizione, 23 giugno 1901”.

Durante il periodo invernale il santuario resta chiuso. Riapre ufficialmente il 2 luglio per la Festa Patronale la Visitazione della Vergine a santa Elisabetta. In quella occasione ha luogo nel santuario la tradizionale messa dedicata alle guide di Courmayeur, che da sempre sono devote alla Madonna del santuario. L’orario estivo al Santuario nei mesi di luglio e agosto sia feriale che festivo è alle ore 11.00 e 17.00. Vi è un cappellano fisso per cui chi desidera approfittare per una confessione lo può fare.

[mappress]

GUARDA TUTTI I SANTUARI DELLA VALLE D’AOSTA

Lascia un commento...