15 - 12 - 2017

Santuario Santa Maria del Bagno – Pesche (Isernia)



Santuario Santa Maria del Bagno

Santuario Santa Maria del Bagno

Troviamo il Santuario Santa Maria del Bagno nei pressi di alcune sorgenti sulfuree. Fino a pochi anni fa esisteva una condotta in mattoni che serviva a consurre l’acqua medicamentosa proprio nei pressi del santuario.
L’antica chiesa benedettina era dedicata alla Madonna, di essa si ritrovano testimonianze già dal 985. Divenne in seguito Santuario quando venne acquisito dal clero secolare. All’interno della chiesa vecchia si conservava il bel trittico opra di un monaco benedettino e risalente al 1505.

Il trittico raffigurava un’immagine della Vergine, che si conserva ancora oggi, e quella di San Giovanni Battista e di San Benedetto. Oggi in una nicchia dell’altare troviamo l’immagine della Madonna che sorregge il Bambino avvolta in un grande panneggio. Documenti risalenti al 1092 testimoniano la cessione della Chiesa di Santa Maria del Bagno da parte del Conte Rodolfo del Molisio a Montecassino.

La chiesa appariva già diroccata nel 1555. Solo nel 1963 la chiesa venne dichiarata Santuario dal clero. Nel 1698 l’edificio si presentava a singola navata con tetto, la zona del presbiterio era terminata da un’abside, del 1761 è l’altare dove è conservata l’immagine della Vergine.

Del 1936 è invece il soffitto a cassettoni. Fino al 1805 nel santuario si compivano le abluzioni ma in seguito al violento terremoto che colpì la zona l’acqua sulfurea andò dispersa.

Maggiori informazioni

Lascia un commento...