24 - 05 - 2017

Santuario Madonna di San Marziale – Venezia



Santuario di San Marziale

Santuario di San Marziale

Il santuario di San Marziale, dai veneziani chiamato San Marcilian, sorge nel sestiere di Cannaregio, a Venezia.

L’antica vicenda narra di un pastorello, di nome Rustico, che scolpì l’immagine della Beata Vergine su di un tronco di legno.
Egli ebbe serie difficoltà a realizzare l’opera in quanto, durante ogni notte, l’effigie veniva sfigurata dal demonio.
Solo grazie l’intervento di due giovani, Rustico riuscì a completare il lavoro.
Si scoprì poi che i due erano angeli inviati dalla Beata Vergine per ringraziare il giovane pastore per la sua opera.

La cappella originaria di San Marziale fu costruita nel IX secolo e riedificata nella prima metà del XII secolo.

Nel 1721, il santuario fu solennemente inaugurato dal patriarca Pietro Barbarico.

La struttura è semplice, così come il campanile, le mura sono intonacate ma senza decorazioni.
L’interno, in stile barocco, a navata unica, ospita varie opere d’arte:

Il Cristo sul mondo con angeli e santi, imponente gruppo marmoreo dello scultore Tommaso Rues, che domina l’altare maggiore;

San Marziale in gloria fra i Santi Pietro e Paolo, opera pittorica del Tintoretto;

sulla volta sono esposti dei riquadri pittorici, realizzati nel 1700 da Sebastiano Ricci.
Fra questi si evidenziano raffigurazioni che illustrano due episodi attinenti la sacra scultura: L’arrivo miracoloso dell’immagine della Vergine e L’immagine della Vergine scolpita in un tronco d’albero.

Il santuario, oggi, è la chiesa vicariale della parrocchia della Madonna dell’Orto.
[mappress mapid=”635″]
Maggiori informazioni

Lascia un commento...