27 - 03 - 2017

Santuario Santa Maria Liberatrice – Malo (Vicenza)



Santuario Santa Maria Liberatrice

Santuario Santa Maria Liberatrice

Il Santuario Santa Maria Liberatrice, già Santa Maria Assunta, si trova sulla collina che sovrasta Malo. La sua attuale dedicazione è stata assunta nel secolo XV in seguito a vari periodi di pestilenza. La Vergine Liberatrice veniva anche invocata in particolar modo per le donne incinte.

La chiesa sarebbe sorta nel IV- V secolo nei dintorni di un castelloAll’interno dell’antico edificio in stile tardo gotico sarebbe stata rappresentata un Madonna in cinta.

Il culto della Vergine si sarebbe sviluppato ulteriormente in seguito alle pestilenze. Al 1739 risale il nuovo altare di Santa Maria Liberatrice posto in una cappella.

Le altre cappelle sono quella dell’Addolorata e quella di San Rocco risalenti rispettivamente al 1830 e al 1838, il campanile invece venne innalzato nel 1874. All’interno del santuario si venera un raro dipinto della Vergine incinta rialente al XIV secolo. Sempre conservati all’interno della chiesa troviamo altre opere notevoli come la Madonna in trono con bambino del XV secolo, le statue dei Santi Lorenzo e Carpoforo.

La cappella che ospita la Madonna miracolosa è decorata da stucchi e dal bell’altare marmo policromo, al di sopra dell’altare l’ambiente è illuminato da un suggestivo lanternino. La chiesa è fornita anche di una raccolta di ex voto costituita da una serie di cuori metallici rialenti all’800 ed ai primi del ‘900.

[mappress mapid=”622″]

Maggiori informazioni

Lascia un commento...