30 - 03 - 2017

Santuario Santa Maria Materdomini – Laterza (Taranto)



La Madonna Materdomini (la Madre del Signore) rappresenta per il paese di Laterza un culto religioso molto sentito, infatti tutti i mesi dell’anno si ricorda questa figura religiosa attraverso una messa (il 20 di ogni mese) e frequenti sono i pellegrinaggi presso il suo santuario.

Il culto della Materdomini probabilmente, secondo le fonti attendibili, risale al XIV secolo, mentre il santuario venne eretto di fianco l’antica grotta, in un arco di tempo che va dal  1736 al 1753, proprio nel cuore del paese.
Le sue forme imponenti dell’esterno di gusto neoclassico si mescolano allo stile più aggraziato del tardo barocco, uno stile che si manifesta soprattutto nelle decorazioni interne.

La facciata dell’edificio è in pietra bianca ed è divisa in tre piani inquadrati da cornicioni , mentre orizzontalmente è tripartita da ampie lesene; in alto campeggiano delle guglie unite tra loro da alcune volute, mentre di fianco all’edificio si erige un campanile loggiato. Vi è un unico portale da accesso all’interno e ai suoi lati si aprono delle nicchie contenti statue di sante.
Non un rosone ma un’ampia finestra  permette alla luce di penetrare nell’ambiente interno caratterizzato da finestre policromate con raffigurazioni del ciclo della Vergine.

L’interno è a croce latina con copertura a volte , abside con semicupola ed altare in marmo bianco con intarsi policromi.
Vi sono ben sei cappelle dislocate lungo le pareti della navata centrale, ciascuna decorata con marmi policromi.

Opere d’arte di notevole fattura si trovano all’interno del santuario: affreschi, statue di santi, crocifissi e diverse maioliche realizzate da artigiani locali del  XVII e XVIII secolo.

Lascia un commento...