25 - 09 - 2017

Santuario di San Gabriele dell’Addolorata – San Gabriele dell’Addolorata (Teramo)



Il Santuario di San Gabriele dell’Addolorata è situato ai piedi del Gran Sasso, e rappresenta l’edificio religioso più importante di tutta la regione, contando più di un milione di visite annue.

San Gabriele dell’Addolorata, a cui è dedicata la costruzione, si chiamava Francesco Possenti (1838 – 1862) ed era nato ad Assisi.

Decise di consacrare la propria vita a Dio a partire dalla maggiore età e rimase, dal 1859, in questa zona del Gran Sasso fino alla morte che avvenne precocemente dopo pochissimi anni, per via di una malattia.

Il 1908 è l’anno in cui si decise di procedere alla sua beatificazione, mentre nel 1920 fu proclamato santo, dopo aver vagliato diverse opere miracolose di cui si pensò subito fosse lui l’artefice in base alla sua popolarità tra i fedeli.

Papa Giovanni XXIII nel 1959 lo dichiarò patrono della regione Abruzzo.

Già nel 1908 si decise di edificare per lui una chiesa sostituendola con un altro edificio sacro più antico, probabilmente voluto da San Francesco.

62 anni dopo sono cominciati i lavori per la costruzione di un altro santuario, che fu aperto al pubblico per la prima volta nel 1985 da Giovanni Paolo II. Esso è formato da una grande stanza di 90 metri per 30 che è capace di contenere migliaia di pellegrini.

La vecchia costruzione custodisce ancora il sepolcro di San Gabriele e le sue spoglie dentro un reliquiario bronzeo, la sala dei Doni, e una collezione intera di ex voto e di oggetti che appartenevano al santo.

Lascia un commento...