21 - 07 - 2017

Santa Maria ad Criptas – Fossa (L’Aquila)



L’assoluta particolarità della chiesa Santa Maria ad Criptas consiste negli affreschi che coprono interamente le pareti. Il ciclo fu realizzato da artisti che ebbero modo di lavorare in diverse località.

Al suo interno la chiesa richiama come modello architettonico la tipologia cistercense. La pianta è a una sola navata di forma rettangolare con in fondo il presbiterio quadrato . La navata termina con un grande arco a sesto acuto sorretto da pilastri che immette nel presbiterio.

 La zona absidale, di forma quadrata, rialzata su tre gradini, è coperta da una volta a crociera divisa da quattro costoloni poggianti su altrettante colonnine cilindriche incastrate agli angoli dell’abside.

 La copertura è in capriate in legno, ma è probabile che in origine fosse in muratura. Il portale è costituito da due pilastri a fascio rivestiti sui lati da colonnine alte e sottili, a forma cilindrica, poggianti su basi e culminanti in capitelli decorati a piccolo rilievo.

Nella lunetta in origine doveva essere un affresco corroso dal tempo.

Lascia un commento...