23 - 07 - 2017

Santuario Incoronata di Varallo in San Gaudenzio – Varallo (Vercelli)



La Cappella dell’Incoronata di Varallo è custodita all’ interno della collegiata di San Gaudenzio, posta al centro della città.

Varallo fu miracolosamente risparmiata dall’epidemia di peste del 1630 per l’intercessione della Beata Vergine venerata al Sacro Monte e a scioglimento del voto venne edificato il santuario nel 1631.

Oggetti del culto sono la Statua della Madonna Immacolata in legno dorato e dipinto, opera attribuita a Bartolomeo Ravelli di Varallo del 1631, e il Manto in seta ricamato, opera di Luigi Martini di Milano del 1869.

La storia del Santuario, narra di guarigioni, ressurrezioni temporanee di bambini nati morti, per impartire il battesimo prima della sepoltura. Famosa, presso il Santuario, la cerimonia del bacio della statua e la processione attraverso il borgo con la partecipazione di tutto il clero .

La cappella primitiva è del XVI secolo poi ristrutturata nel 1605. E’ attestata al 1633 l’ incoronazione della statua della Beata Vergine e nuova intitolazione della cappella.

Nel 1933 la Beata Vergine Incoronata viene dichiarata patrona della città di Varallo.

Lascia un commento...