20 - 10 - 2017

Santuario Madonna delle Vigne – Piovera (Alessandria)



L’attuale Santuario Madonna delle Vigne, fu costruito nel 1750 ed a cura di alcuni parroci fu ristrutturato, una prima volta nel 1798-1817 e poi da Don Sebastiano Amendola nel 1818-49, divenendo punto di riferimento della devozione dei fedeli verso la Madonna.

Fu recuperato l’affresco murale della Madonna che non è neanche una copia della Madonna di Loreto. Rappresenta Maria con il Bambino tra le braccia con ai lati San Rocco e Santa Caterina e pare risalga al 1400. Ha subito ritocchi nel 1633 e nel 1668, come si legge nell’epigrafe latina posta alla base dello stesso dipinto.

Notevoli sono le due tiare poste in capo alla Madonna ed al Bambino, forse ad imitazione della statua della Madonna di Oropa che nel 1620 venne incoronata, per la prima volta, con la tiara invece che con la corona.

Il luogo dove sorge il Santuario, è contornato dal verde dei prati e costituisce un punto di raccolta per pregare nella quiete e un luogo per incontri e raduni.

Il culto per la Madonna risale a tempi antichissimi in una Pieve nella campagna di “Plovara”, durante le feste e per le prime funzioni religiose. Quando nei secoli IX e X si formò il paese, il luogo fu abbandonato ed il culto spostato nell’antica chiesetta di San Michele. La vecchia costruzione della Madonnina fu trasformata prima in un lazzaretto e poi in cimitero.

Lascia un commento...