18 - 01 - 2017

Santuario S.Maria del Carmine – Avigliano (Potenza)



La primitiva costruzione risale al IX secolo. Del 1583 è la costruzione, almeno nella forma attuale di grandezza e di stile, che possiamo vedere oggi. La pianta è a croce latina a tre navate. Nell’abside un grande coro in legno chiuso sul davanti da un bell’ altare in marmi policromi, di vaghe forme barocche.

La chiesa, complessivamente ospita ben undici altari. Sul lato destro della facciata si erge il campanile a quattro piani, sull’ultimo dei quali un concerto di quattro grosse campane elettrificate nel 1978.La tradizione vuole che nel 1719 Avigliano fu colpita da un furioso nubifragio. Ed ancora, nel dicembre del 1857, la protezione della Vergine del Carmine salvò Avigliano dal terribile terremoto che distrusse molti paesi della Basilicata.

Per ricordare questo evento miracoloso, ogni anno nella stessa data si svolge una processione di ringraziamento per le vie della città. A testimonianza delle tantissime grazie individuali ai singoli devoti basta considerare il cospicuo tesoro di ex voto tuttora conservati nei locali della Parrocchia di S. Maria del Carmine ad Avigliano.

 

Lascia un commento...