25 - 07 - 2017

Santuario Santa Maria del Soccorso – Pistoia



Santa Liberata

Santa Liberata

La città di Pistoia è indubbiamente capitale di cultura, arte e storia in Toscana.
Tali caratteristiche rivivono ancora oggi nei suoi monumenti romanici e rinascimentali e soprattutto luoghi religiosi.
Un esempio ne è il santuario di Santa Liberata.

Il culto nacque nel 1564 quando Liberata e le sue otto sorelle morirono da martiri sotto l’oppressione dell’imperatore.

Nel 1688 il vescovo stabilì l’11 gennaio come giorno in cui la Santa doveva essere ricordata e celebrata.

Nel 1784 il santuario fu sconsacrato ed impiegato come sede per una confraternita.

Sulla facciata esterna si può notare il portale d’ingresso con il timpano semicircolare spezzato.

L’edificio è dedicato a Santa Maria in Borgo Bambini ed a Santa Maria del Soccorso per una sacra immagine custodita all’interno, raffigurante la Beata Vergine del Soccorso.

Santa Liberata è venerata come Vergine e Martire ma anche come protettrice dai mali che si desiderano evitare. E’ colei che allontana i tristi pensieri e dona all’individuo il bene della pace e della serenità.
Le reliquie sono custodite nella basilica di Siguenza, in Spagna.
[mappress mapid=”891″]
Maggiori informazioni

Lascia un commento...