24 - 03 - 2017

Eremo del Beato Antonio Patrizi – Monticiano (Siena)



Il beato Antonio Patrizi appartenne alla Congregazione agostiniana di osservanza di Lecceto, presso Siena, di cui a ragione è stato detto: “Lecceto, antico covo di santità”.

Il beato nacque a Siena verso il 1280. Conosciuti gli eremiti agostiniani di Lecceto, con loro compì l’anno del noviziato; poi fu inviato di comunità a Monticiano. Umile e devoto, alternava la preghiera con il servizio alla comunità.

Non si lasciava sfuggire l’occasione di convertire gli increduli e di riprendere fraternamente i peccatori, di comporre dissensi e soccorrere i bisognosi. Dopo essere uscito dal monastero per andare all’eremo di Camerata a visitare un confratello, rientrando a Monticano, morì la notte stessa, il 23 aprile dell’anno 1311.

L’eremo era un grande convento dei frati Agostiniani eremitani situato a otto chilometri a nord-ovest di Siena, in luogo solitario e tranquillo. Le sue origini risalgono al IV secolo d.C.; ed in tanti secoli di esistenza molte vicende passarono tra quelle mura, entro le quali trovarono ospitalità santi, papi e sovrani.

Oggi non è più convento, ma luogo di villeggiatura dei seminaristi senesi.

Lascia un commento...