17 - 10 - 2017

Santuario Madonna della Neve – Lari (Pisa)



L’oratorio della Madonna della Neve, più propriamente detto della Madonna di Valcella, fu costruito a partire dal 1633, sulle vestigia di un edificio preesistente ed attestato già nel 1372, quando la parrocchia di pertinenza (la chiesa di Santa Maria Assunta e San Leonardo, ai piedi del Castello), assumeva il titolo pievano dalla Pieve di San Bartolomeo a Triano.

Le prime attestazioni di una devozione importante risalgono solamente alla Visita Pastorale effettuata nel 1683 da monsignor Carlo Cortigiani, Vescovo di San Miniato.

Nel corso del XVII secolo la venerazione tributata dai fedeli alla Madonna della Neve era molto importante, tant’è che il visitatore apostolico, in data 19 ottobre 1685, avrebbe rilevato la necessità di ampliare l’oratorio, insufficiente a contenere tutti i devoti. Fu poi oggetto di importanti lavori di restauro nel 1742.
L’oggetto di culto è costituito da un affresco della Madonna col Bambino, ancora non datato né attribuito.
Il portico è costituito da due colonne pseudo-toscaniche centrali e da due colonne laterali. All’interno si conserva un’acquasantiera ricavata da un capitello dell’antica chiesa di San Bartolomeo di Triano. L’altar maggiore, esplicitazione materiale del mistero della SS. Trinità, è opera di Giovanni Battista Vaccà (1734), mentre il bellissimo coro è di Giovanni Cremoni.

Lascia un commento...