25 - 05 - 2017

Santuario S.Maria della Badiola – Pratovecchio (Arezzo)



L’abbondante varietà della vegetazione e l’ottimo clima ne fanno una zona ricercata dai visitatori in ogni periodo dell’anno.

La cittadina offre tutti i servizi necessari, numerose manifestazioni e le bellezze storiche delle sue opere d’arte. Borghi e piazze sono fiancheggiati da lunghi portici.

L’abbazia, documentata dal 1099, fu soppressa nel XV sec. e trasformata in parrocchia. Restaurata nel 1935 da Giuseppe Castellucci, presenta nella parte inferiore della facciata il paramento murario romanico in pietra arenaria; al centro è il rosone del XIII sec.

L’interno a navata unica con abside semicircolare ha il soffitto a capriate lignee. L’abside è introdotta da un ampio arco ed è illuminata da tre monofore chiuse da lastre di alabastro.

La torre campanaria, dagli archi leggermente acuti, è gotica. Si conservano la tavola quattrocentesca con l'”Annunciazione” di Giovanni dal Ponte, e un frammento di affresco trecentesco con la “Madonna in trono con il Bambino tra i Santi Benedetto e Romualdo” .

Lascia un commento...