23 - 03 - 2017

Santuario Santissimo Crocifisso – Pontedera (Pisa)



La Chiesa del Santissimo Crocifisso venne costruita tra il 1270 e il 1272 nel cuore del centro di Pontedera.
Definita anche “Chiesa vecchia”, fu edificata per volere dei cittadini che, verso la fine del XIII secolo, chiesero al Comune di Pisa la costruzione di una Chiesa all’interno della cinta muraria.
L’edificio fu largamente modificato tra il 1600 e il 1700.
La Chiesa Vecchia presenta una struttura con un’unica navata e sei altari laterali.
All’interno si possono vedere diverse opere, tra cui la scultura lignea dell’Annunziata della bottega di Nino Pisano , un affresco raffigurante la Madonna del Carmine del XIV secolo, la Madonna del Rosario tra i Santi Monica, Domenico e Agostino, un tabernacolo in marmo degli scultori Riccomini e Gagini, San Sebastiano in legno policromo del XVIII secolo e una scena del battesimo di Cristo affrescata nel XVIII secolo .

Sull’altare maggiore  un tabernacolo ottocentesco in argento, opera di Gaspare e Silvestro Mariotti, per accogliere il “Crocifisso” ligneo del XVI secolo. Il crocifisso concesse il nome Santuario alla Chiesa, in quanto la notte dopo il venerdì santo del 1612 si sviluppò un incendio, forse per un cero lasciato acceso senza precauzioni, che distrusse parte della Chiesa lasciando intatto il crocefisso ligneo.

Da quel preciso momento il crocefisso fu creduto miracoloso e divenne oggetto di culto, soprattutto nel sedicesimo secolo.

Lascia un commento...