17 - 10 - 2017

Santuario Madre di Dio Incoronata (Foggia)



Santuario Madre di Dio Incoronata - Foggia

Tradizionalmente la fondazione del santuario è riconducibile ad una antica leggenda che narra dell’apparizione della Madonna nel bosco del Cervaro, nell’Aprile del 1001, al Conte di Ariano Irpino e a un pastore di nome Strazzacappa. Dall’alto di una grande quercia la visione miracolosa esortò il nobiluomo ad edificare una cappella in quel luogo, mostrandogli una statua da porre in venerazione nella stessa. A questa primitiva cappella saranno aggiunti poi altri edifici fino ad assumere l’aspetto del moderno santuario di oggi. Le fonti storiche ne attestano l’esistenza e l’importanza fin dal 1140, epoca in cui il complesso, ingrandito dai Basiliani che ne costruirono il convento, fu concesso ai Monaci di Montevergine di San Guglielmo da Vercelli.

In seguito, nel 1230 vi si stabilirono i Cistercensi, che vi rimasero fino al 1500. Divenuto Commenda Cardinalizia fino ai primi dell’800, passò al governo napoleonico che ne assegnò il governo a laici, decretandone così la decadenza.Nel 1939 il santuario tornò alla diocesi di Foggia e, nel 1950, il vescovo Mons. Fortunato Farina lo affidò ai “ Figli della Divina Provvidenza” di Don Luigi Orione, che ad opera dell’architetto Luigi Vagnetti di Roma edificarono il moderno imponente santuario.

All’interno è custodita la miracolosa statua lignea della Madonna e il “Santo Legno”, appartenente alla quercia in cui essa fu tradizionalmente rinvenuta. Tre sono le feste celebrate annualmente: il I° Gennaio quella di Maria Madre di Dio; l’ultimo sabato di Aprile quella dell’Apparizione e il 12 Marzo il beato Luigi Orione.

[mappress mapid=”961″]

Maggiori informazioni

 

Lascia un commento...