17 - 12 - 2017

Santuario San Lucchese – Poggibonsi (Siena)



Si pensa che il convento debba la sua origine dalla visita che San Francesco fece in Valdelsa nel 1213.

L’edificio romanico ha una facciata a capanna ed è preceduto da un semplice portico. L’interno riceve luce da una monofora posta sopra il portale e da due finestrelle che si aprono sul lato sinistro dell’edificio.

L’interno è ad unica navata illuminata da finestroni gotici.

In fondo alla navata centrale si aprono tre cappelle con volte a crociera. Nella cappella del transetto di sinistra sono conservate, in una urna dietro l’altare, le Spoglie di S. Lucchese.

Le pareti e le volte della cappella, affrescate nel 1910 dal senese Arturo Viligiardi, narrano episodi della Vita di S. Lucchese.

Il 9 luglio 1944, un intenso cannoneggiamento alleato colpì la Basilica, che prese fuoco. Le fiamme si arrestarono davanti alla Cappella che custodisce il corpo del Santo, e davanti alla porta della sacrestia, dov’è la sua più antica immagine.

Lascia un commento...