27 - 07 - 2017

Santuario Maria SS. delle Grazie – Teano (Caserta)



La leggenda narra che in una grotta nella zona di Cappelle si nascondesse un tesoro e che per impossessarsene bisognasse sacrificare l’anima di una giovane vergine.

Un tale Mattia Vicario, spinto dal desiderio di impossessarsi del tesoro riuscì a convincere la figlia Carmela, promettendole un abito nuovo, di avventurarsi di notte nella grotta. Avanzando nella grotta munita di una torcia, vide una figura mostruosa a guardia del tesoro e impaurita invocò la Vergine che le apparve in soccorso.

La giovane raccontò del fatto e la popolazione invocò al miracolo e da allora quel luogo fu meta di venerazione.

Il Santuario Maria SS. delle Grazie, sorge a 1 km dal paese di S. Giuliano di Teano in località Cappelle. La fondazione viene fatta risalire alla fine del XIII secolo, epoca dell’apparizione della Madonna, quando gli abitanti di Cappelle decisero di erigere, sulla collina dell’apparizione, il primo nucleo dell’odierno santuario, inaugurato l’8 maggio 1968.

Il nuovo complesso, semplice e funzionale, ha inglobato nell’unica navata la vecchia cappella con altare, sormontato da un dipinto identico all’antico affresco, ormai in condizioni precarie. Oggetto del culto è l’affresco, databile attorno al 1200 e attribuito ad un artista locale che ha raffigurato l’immagine della Madonna delle Grazie con ai lati le figure di S. Leonardo che regge nella mano destra una catena e S. Paride protettore di Teano e primo vescovo della diocesi.

Ancora oggi vengono celebrati solenni festeggiamenti in onore della Vergine il lunedì in albis e a fine giugno

Lascia un commento...