Santuario Santa Reparata – Teano (Caserta)



Il monastero di S. Reparata, fondato probabilmente nel IX secolo, fu soppresso canonicamente dopo il Concilio di Trento, per la sopravvenuta proibizione di tenere monasteri femminili fuori dell’abitato, e le monache furono accolte nel monastero di S. Caterina.

Si trova lungo la strada di Roccamonfina, in contrada Pino e la sua fondazione non è anteriore all’ 804 in quanto non ricordata nel privilegio di Carlo Magno, che elenca tutti i possedimenti benedettini in Teano.

La data più probabile è la seconda metà del sec. IX. Secondo Domenico Giordano la traslazione di S. Reparata in Cattedrale avvenne nell’anno 880; la sua opinione è fondata su un’ iscrizione trovata nella Cattedrale durante la ricostruzione.

E’ certamente uno dei conventi più importanti di Teano, anche perché all’interno dell’edificio vi sono i resti della Santa che è la Coopatrona di Teano, nonché la patrona di Firenze.

Strutture per il turismo religioso nella provincia di Caserta



Commenti

Un commento in “Santuario Santa Reparata – Teano (Caserta)”
Fra fedele mattera ha detto:

Se potete ricordate anche il santuario di sant’antonio di teano. È un luogo vivo, con tanti pellegrini, molto più di certi santuari menzionati.

Lascia un commento...