18 - 10 - 2017

Santuario Madonna degli Emigranti – Gaggio Montano (Bologna)



Il Santuario Madonna degli Emigranti che sorge a più di mille metri di altezza, venne dedicato alla Sacra Famiglia esule in Egitto poiché per opera del fondatore mons. Carlo Emanuele Meotti, divenne il punto di riferimento per la sua opera di apostolato presso gli emigranti della montagna bolognese e modenese da lui svolta.

All’interno dell’edificio è custodito un dipinto su tela dei primi del Novecento raffigurante la Fuga in Egitto, esempio di tutti coloro che, per le più diverse ragioni, hanno dovuto lasciare la loro terra per cercare in paesi stranieri un lavoro e migliori occasioni di vita.

A lato della chiesetta è ancora oggi visibile il portico da cui si accede ai locali destinati un tempo all’ospitalità dei viandanti e dei pellegrini. La prima pietra del Santuario fu posta l’8 settembre del 1902 ed è stato inaugurato nell’agosto del 1906 dal Card. Domenico Svampa.

Si accede all’edificio da un’ampia scalinata. L’interno è a tre navate. Nella cappella maggiore, con abside poligonale illuminata da due finestre ogivali dedicata agli Emigranti è collocata “La fuga in Egitto della Sacra Famiglia” dipinto ad olio su tela copia dell’originale andato distrutto.

Poco prima di giungere al Santuario c’è l’indicazione del Cason dell’Alta dove, in un piccolo sacrario, sono raccolti i resti di alcune delle vittime dell’eccidio nazista del 1945.

Lascia un commento...