27 - 03 - 2017

Santuario Madonna del Monte (Bologna)



La Madonna del Monte fu un importante Santuario bolognese, sorto intorno alla metà del XII secolo. Dell’antico santuario di Santa Maria del Monte rimane oggi soltanto la Cappella della Madonna.

E’ interamente costruita in mattoni a vista, a pianta circolare. La copertura è costituita da un’ampia cupola in muratura. Narra la leggenda che mentre la costruzione era in corso, una colomba apparve in volo e delimitò con alcuni rami un’area circolare.

Ritenendo che quelli dovessero essere il luogo e la forma della nuova chiesa,si procedette alla realizzazione dell’edificio. La chiesa venne ultimata e consacrata nel 1116. Per oltre seicento anni fu uno dei luoghi più noti e venerati della città, frequentato da San Domenico e visitato da Sant’Antonio da Padova nel 1223, da Dante nel 1287 e da San Bernardo da Siena poco dopo il 1420.

Tra il XV ed il XVII secolo la chiesa di Santa Maria del Monte venne ampliata ed arricchita con affreschi di gusto barocco realizzati dai pittori G. Battista Cremonini, G. Andrea Donducci detto il Mastelletta e Giuseppe Rolli.

Soppresso il monastero benedettino dalle leggi napoleoniche, la chiesa venne venduta all’inizio del XIX secolo ad Antonio Aldini, che la fece inglobare nella costruzione della sua nuova villa. L’originaria struttura romanica e gli affreschi vennero ricoperti da una carta da parati a motivi neoclassici

Lascia un commento...