29 - 03 - 2017

Santuario Santa Croce – Ameglia (La Spezia)



Sorge in località Bocca di Magra. L’originaria cappella accoglieva un maestoso Crocifisso ligneo leggendariamente attribuito a Nicodemo. Di stile romanico, è intagliato in un grande tronco.

La prima citazione della chiesa si ha nel 1181. Due secoli dopo, monastero e chiesa, vengono abbandonati, insieme al Crocifisso, per l’insicurezza del luogo.

L’abbandono dura per tre lunghi secoli. Solo nel 1600 l’immagine del Volto Santo viene solennemente riportata a Santa Croce, e in quell’occasione la chiesa viene parzialmente restaurata con la chiusura e copertura dell’abside che accoglie il crocifisso.

Della chiesa originaria restano tratti notevoli delle mura perimetrali, parte della facciata, l’abside semicircolare, il transetto laterale destro, rimaneggiato, e la torre campanaria.

Del Convento si sono salvate solo le fondamenta perimetrali e un piccolo fabbricato in angolo al convento stesso.

Lascia un commento...