27 - 05 - 2017

Un nuovo sguardo su Roma e l’Italia seguendo i passi di San Camillo de Lellis



Su Roma e l’Italia si estende una fitta rete di luoghi “camilliani”, in cui le tracce di San Camillo de Lellis sono tutt’ora profonde e ben visibili. Seguire le orme di San Camillo nella città eterna e lungo tutto il Bel Paese significa percorrere un itinerario speciale, alla scoperta di aspetti inediti e curiosi di importantissimi luoghi e località d’arte e, contemporaneamente, intraprendere un cammino di crescita spirituale e riflessione profonde.

iCamilliani è l’applicazione creata per ripercorrere le tappe fondamentali della vita di San Camillo de Lellis, nell’ambito delle celebrazioni del IV Centenario della sua morte, avvenuta il 14 luglio del 1614.

Disponibile gratuitamente per iPhone e iPad, Android e BlackBerry, iCamilliani è una guida puntuale e approfondita a tutti i punti di Roma che hanno fatto da scenario alla rivoluzione dell’assistenza sanitaria operata da San Camillo. Dall’Ospedale San Giacomo all’Ospedale Santo Spirito in Saxia, da Ponte Sant’Angelo alle terme di Diocleziano, attraverso iCamilliani è possibile visitare i luoghi che costituiscono le tappe fondamentali della nascita e dello sviluppo dell’Ordine dei Ministri degli Infermi, compresi suggestivi siti della “Roma sparita”, come il porto di Ripetta, e opere d’arte di inestimabile valore, come la Chiesa di Santa Maria Maddalena in Campo Marzio, capolavoro del barocco-rococò romano, sede della Casa Generalizia dei Camilliani, nonché luogo di sepoltura dello stesso San Camillo de Lellis.

iCamilliani è uno strumento indispensabile se si vuole conoscere aspetti meno noti o totalmente inediti di Roma, principale teatro della eccezionale esistenza dell’uomo e Santo, che da soldato di ventura e giocatore d’azzardo cambiò la sua vita dedicandola interamente all’assistenza dei malati. Viaggiatore infaticabile, San Camillo si recava spesso personalmente nelle città in cui l’Ordine dei Ministri degli Infermi costruiva una nuova casa o prendeva in gestione ospizi e ospedali. Grazie alla versione per iPhone e iPad è possibile percorrere un itinerario lungo tutti questi luoghi, passando per località come Milano, Palermo, Loreto e San Giovanni Rotondo, punti chiave della vita del “Gigante della Carità”, in cui le tracce del suo passaggio sono tutt’ora profonde e ben visibili.

Ricca anche di numerosi Extra, come il Calendario camilliano, con tutte le ricorrenze legate alla vita e alle celebrazioni del IV Centenario della morte di San Camillo de Lellis, o l’itinerario del pellegrinaggio a piedi da Bucchianico, città natale del Santo, a Roma, iCamilliani è l’App perfetta per un viaggio spirituale e culturale unico nel suo genere, che sia fonte di un arricchimento personale a tutto tondo.

Giorgio Trasarti
Ufficio Comunicazione per il IV Centenario
www.camillodelellis.org

Lascia un commento...