19 - 09 - 2017

Santuario Basilica di San Nicola (Bari)



La cripta dove furono depositate le reliquie di San Nicola,fu dedicata al Santo il 1 ottobre 1089 dal pontefice Urbano II.

La dedicazione della Basilica avvenne più di cento anni dopo, il 22 giugno 1197, ad opera del vescovo Corrado di Hildesheim cancelliere dell’imperatore Enrico VI prima della crociata per la conquista di Gerusalemme.

Le sacre reliquie di San Nicola trasudano un particolare liquido trasparente che viene raccolto ogni anno il 9 maggio, anniversario della traslazione. Questo liquido, chiamato “Santa Manna” ha poteri taumaturgici e viene distribuita ai malati infermi per essere bevuta o aspersa sul corpo. Oltre alle reliquie la devozione popolare è rivolta anche alla statua di San Nicola, che raffigura il patrono vestito da processione, opera dell’artista Giovanni Corsi del 1794.

La chiesa in stile romanico-pugliese è stata oggetto di un radicale intervento di restauro tra il 1925 e il 1930 con il successivo restauro della cripta nel 1957. Il 9 maggio si svolge la festa della traslazione delle reliquie, mentre il 6 dicembre è la festa del Santo.

Lascia un commento...