23 - 07 - 2017

Santuario San Cesario – Terracina (Latina)



cesario terracinaLe spoglie di Cesario, santo e martire di Terracina sono dal XIII secolo nell’urna di basalto dell’altare maggiore di S. Croce in Gerusalemme, ma alcune reliquie si venerano nella Cattedrale di Terracina.

San Cesario Diacono, fu straziato per molti giorni in prigione e poi, insieme a San Giuliano, fu messo in un sacco e gettato nel mare. Il culto del santo si diffuse in cittàfin dal V secolo d.c. e nella Cattedrale a lui dedicata sono conservate alcune sue reliquie. Fu consacrata al martire nel 1074, mentre ad un rifacimento del XII-XIII secolo risalgono il campanile e il portico antistante.

L’interno a tre navate e suddiviso da colonne romane riutilizzate, conserva uno splendido pavimento cosmatesco. Nella zona presbiteriale, l’altare maggiore conserva in una botola il preziosissimo reliquiario d’oro contenente un intero braccio di San Cesario martire. Del patrono si conserva anche una reliquia dell’avambraccio che è incastonata in un prezioso reliquiario a forma di braccio, d’oro e d’argento,che si espone e si porta in processione durante la festa del Santo.

Sul lato destro dell’interno del duomo vi è la cappella dedicata al Santo patrono nella quale si conserva una bellissima statua che lo ritrae con un angioletto in basso che reca in mano un sacco per indicare il modo in cui fu martirizzato.

Lascia un commento...