30 - 03 - 2017

Mater Misericordiae in chiesa di San Niccolò dei Prefetti (Roma)



mater miseric in s nic prefettiE’ detta anche S.Nicolino per le sue dimensioni ridotte o S.Niccolò dei Prefetti. La chiesa, secondo la tradizione, risale ai tempi del pontefice S.Zaccaria e fin dal XII secolo è nota con il sopracitato appellativo de Praefecto.

Nel 1567 papa Pio V concesse la chiesa ai Padri Domenicani di S.Sabina, i quali ristrutturarono l’edificio inglobandolo nella costruzione del nuovo convento: questi lavori, iniziati nel 1582 e proseguiti a più riprese fino al 1730, cancellarono definitivamente il carattere medioevale della chiesa antica.

Nel 1848 S.Niccolò fu ceduto alla Confraternita del SS.Crocifisso Agonizzante che provvide, su progetto del confratello Paolo Belloni, alla trasformazione del presbiterio ed alla nuova decorazione interna della chiesa L’interno, ad aula rettangolare con volta a botte, presenta due altari per parte, mentre il presbiterio quadrato è coperto con volta a crociera.

La chiesa conserva anche una Sacra Immagine della Vergine del XVII secolo, qui collocata nel 1848 ma precedentemente situata in un botteghino del Lotto situato nelle vicinanze.

La Mater Misericordiae divenne famosa nel 1796 quando fu vista muovere gli occhi e piangere a causa dell’invasione francese nello Stato Pontificio e, a seguito dell’enorme afflusso di devoti che mise in crisi la viabilità della zona, fu deciso di trasferire la Vergine all’interno della chiesa di S.Niccolò.

Lascia un commento...