18 - 10 - 2017

Santuario Santa Liberata – Boville Ernica (Frosinone)



liberataVenne edificato nel 1577 in località Colle Maio da un cittadino di Bauco sfuggito ad un agguato mortale. Dal 1774 la chiesa è stata abbellita di affreschi , stucchi e in ul-timo dotata di campanile.

La terza domenica di maggio la Santa viene portata in pro-cessione dai fedeli che arrivano da tutti i paesi della provincia. Il Santuario di Santa Liberata è meta di pellegrinaggi e centro pastorale di numerose famiglie che vivono nella zona. Il culto alla santa, molto probabilmente, è dovuto alla presenza benedettina in Boville fin dai tempi antichi.

Le sante sorelle Liberata e Faustina, nacquero nel sesto secolo in provincia di Piacenza.Le due sorelle si diressero verso Co-mo, dove fondarono un monastero e vissero sotto la regola di san Benedetto. Le loro reliquie sono oggi custodite nel Duomo.

A Boville la devozione alla santa si fa risalire al XVI secolo. Nel 1840 per volere del vescovo Cipriani si pose mano all’ampliamento del santuario, meta di pellegrini che numerosi giungevano da ogni dove, soprattutto nei mesi di maggio e giugno: il giorno del Corpus Domini, infatti, si chiudevano ufficialmente i pellegrinaggi, tradizione in parte arrivata ai nostri giorni.

Fu il canonico don Vincenzo Lozza, in particolare, a portare avanti i progetti di ampliamento, che dal 1840 si protrassero per qualche de-cennio, fino alla ultimazione della nuova chiesa a tre navate, anche con l’erezione di un altare laterale dedicato alla Madonna del Buon Consiglio.

Oggi si celebrano due feste l’anno: quella di Santa Liberata, la seconda e la terza domenica di maggio; e quella della Madonna del Buon Consiglio la seconda domenica di ottobre.

Lascia un commento...