21 - 07 - 2017

Il paese natale di San Camillo de Lellis: natura, cultura, spiritualità



Bucchianico, in provincia di Chieti, è la cittadina nel cuore dell’Abruzzo che ha dato i natali a San Camillo de Lellis, l’uomo e santo che fra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo rivoluzionò l’assistenza agli ammalati, coniugando la cura del corpo a quella psicologica e spirituale.

Il primo infermiere della Storia nacque da un soldato di ventura, Giovanni de Lellis, e una nobildonna ormai sessantenne, Camilla Compellis, fervente religiosa, che volle partorire suo figlio nella stalla di casa proprio come Maria.

A partire dalla casa paterna, luogo centrale della spiritualità camilliana, che è stata recuperata e resa un museo da parte dell’Ordine dei Camilliani, Bucchianico è costellata di luoghi cosiddetti “camilliani”.

Dopo un’infanzia e un’adolescenza scapestrate, al seguito del padre nella vita militare e all’insegna del vizio del gioco d’azzardo, Camillo farà ritorno al suo borgo natio dopo la sua conversione, dedito all’assistenza dei più poveri e sofferenti, quando, dopo aver fondato il suo Ordine, va diffondendo la sua rivoluzione in tutta la penisola.

A Bucchianico Camillo volle costruire il Convento per i suoi confratelli, proprio per riparare ai peccati commessi in gioventù, e sempre a Bucchianico fu costruito il Santuario a lui dedicato, adiacente al Convento.

Casa di Camillo de Lellis

Casa natale di San Camillo de Lellis

Per chi vuole conoscere la storia del “Gigante della carità“, come venne e viene tuttora affettuosamente chiamato Camillo, data la sua imponente statura, sia fisica che spirituale, un viaggio a Bucchianico è fondamentale. Passeggiare per le antiche “rue”, le piccole stradine che collegano i vari punti del paese che recano tutt’ora traccia e ricordo del passaggio del santo, è un’occasione di profonda riflessione e preghiera, circondati dalle verdi colline abruzzesi.

002-Bucchanico...-vista-venendo-da-Roma

Bucchianico

Proprio a Bucchianico il 14 luglio prossimo si aprirà l’anno giubilare per celebrare il IV Centenario della morte di San Camillo de Lellis. Per l’occasione la città del santo patrono di tutti gli infermi e degli infermieri ha già in programma una lunga serie di eventi e attività culturali e spirituali che potete sul sito www.camillodelellis.org

Inoltre, l’app iCamilliani, creata appositamente per tutti gli smart-phone per il Giubileo Camilliano, è stata aggiornata con una sezione interamente dedicata a Bucchianico, con le descrizioni storico-artistiche e le immagini ad alta risoluzione dei “punti camilliani” della cittadina abruzzese. Se volete intraprendere un itinerario attraverso i luoghi che hanno segnato i primi anni di vita di San Camillo e sono poi rimasti segnati per sempre dal carisma di quello che diventò il suo più importante cittadino nella Storia, iCamilliani è l’app imprescindibile. Una guida accurata e innovativa che vi guiderà lungo le vie di Bucchianico, ma anche di tutti gli altri luoghi camilliani d’Italia.

IMG_2680

Per saperne di più sull’app iCamilliani e scaricarla gratuitamente clicca qui.

 

Lascia un commento...