27 - 07 - 2017

Santuario Madonna della Neve – Iseo (Brescia)



Santuario Madonna della NeveIl Santuario Madonna della Neve si trova in via Madonna della Neve,4 25049 ISEO
Tel.030.980113 (diocesi di Brescia)

COME SI RAGGIUNGE In auto: autostrada A4 Milano-Brescia, uscita di Rovato o Palazzolo, direzione Iseo; oppure da Verona, uscita Brescia ovest, tangenziale. In treno: da Brescia con FNM, circa 20 km.

Nel Santuario si celebra la festa della Madonna della Neve il 5 agosto, ed è il centro per la festa di S.Giovanni Bosco. Il Santuario è visitabile dalle 7,30 alle 17,30 in inverno, e dalle 7,30 alle 18,30.

LA STORIA

La Chiesa è sorta per una devozione popolare nata durante la peste del 1630.

Intorno all’antica Chiesa di S.Stefano vi erano alcuni orticelli cinti da una sola muraglia, e in questa vi era un’edicola, sulla quale era dipinta a fresco l’immagine che ora si venera nel Santuario.

Nel 1640 fui eretto un altare protetto da un portico e da una cancellata in ferro. Dopo la guarigione di Martino Sandrino da parte della Vergine, si pensò di erigere una nuova Chiesa che venne benedetta nel 1656.

Nel 1656 fu costruita la chiesa della Madonna della neve, al posto della cadente chiesetta di San Stefano del 1534, inoltre era onorata solo da poche persone, credenti nella sua devozione.

La chiesa fu costruita in onore dell’affresco dipinto su una muraglia, ora invece risiede all’interno del santuario, e rappresenta l’immagine della “Veneranda Effigie”, il proprietario era Francesco Boni.

La Chiesa seicentesca ha tre altari marmorei.

La facciata della struttura è costruita in stile barocco, le due specchiature in stucco leggermente aggettate ai lati della finestra e del portale, con diversi affreschi che rappresentano:

Annunciazione, Presentazione di Maria Vergine al tempio, Le nozze di Cana, Gesù ritrovato nel tempio, Crocefissione, Presepe.

L’interno, infine, è composto ad una navata, sempre in stile barocco, con pochissime decorazioni, ci sono due altari laterali.

Mappa:

Visualizzazione ingrandita della mappa

Per maggiori informazioni:

Oraiseo
Sito su Iseo

Lascia un commento...