20 - 01 - 2017

Santuario Madonna della Salute in Monteortone – Abano Terme (Padova)



Santuario Madonna della Salute in Monteortone

Santuario Madonna della Salute in Monteortone

L’origine del santuario risale a cinque secoli fa, la Madonna apparve ad un uomo d’arme e di fede chiamato Pietro Falco guarendolo da alcune ferite mortali e facendogli ritrovare un miracoloso quadro.

Da allora l’affluenza dei pellegrini sul luogo del miracolo e nelle zone limitrofe divenne sempre più intensa, affluenza che richiese l’erezione di un santuario oggi monumento nazionale.

La chiesa si presenta a croce latina e possiede tre navate con abside e campanile risalente al secolo XV. Sulla sinistra del santuario troviamo un antico convento di proprietà dei Padri Salesiani oggi adibito ad albergo termale.

Addentrandoci all’interno nell’esaminare il corpo dell’edificio troviamo sulla navata sinistra sulla parte superiore una fascia di affreschi attribuiti a Jacopo da Montagnana risalenti al XV secolo;  sull’altare di S.Antonio troviamo la pala di Francesco Migliori che presenta i santi Tiburzio, Gerardo Sagredo e Paolina, il quadro si S.Carlo che venera il crocifisso. Sulla cappella absidale di interesse notevole troviamo l’altare di Baldassarre Longhena e la pala di Jacopo Palma “Cristo crocifisso tra i Santi Agostino e Girolamo”.

Nella navata centrale si trova il quadro ligneo della “Madonna e Bimbo”, sulla volta troviamo i celebri affreschi della “Madonna assunta in cielo” di Jacopo da Montagnana.

Sulla navata di destra troviamo l’altare attribuito a Baldassarre Longhena. Sulla pala opera di A. Vassillachi sono presentati S.Monica, S.Agostino e S.Nicola da Tolentino.

[mappress]

Maggiori informazioni

Commenti

3 commenti in “Santuario Madonna della Salute in Monteortone – Abano Terme (Padova)”
  1. modifica testo di presentazione scrive:

    RINNOVO L’INVITO A TOGLIERE LA PAROLA ‘LEGGENDA’…… TRATTASI INVECE DI DOCUMENTATO FATTO STRAORDINARIAMENTE VERO. LA CHIESA SI E’ SEMPRE MOSSA CON I PIEDI DI PIOMBO PRIMA DI RICONOSCERE COME VERA UNA “APPARIZIONE”. IN QUESTO CASO L’APPARIZIONE E’ STATA DELLA VERGINE MARIA MADRE DI DIO..AVVENUTA IL 28 MAGGIO 1428…….LA VERIDICITA’ DELL’EVENTO E’ CONFERMATO DALL’AVER DEBELLATO LA PESTE DIFFUSA NELLE TERRE PADOVANE E NON SOLO. OLTRE L’AVER GUARITO LO STESSO VEGGENTE PIETRO FALCO, UOMO D’ARMI.
    PERTANTO INVITO A MODIFICARE IL TESTO DI PRESENTAZIONE. GRAZIE. ddanilo zanella

  2. zingo scrive:

    grazie don Zanella per la preziosa precisazione.

  3. don danilo zanella scrive:

    E’ gravemente ERRATO SCRIVERE CHE SI NARRA DI UNA LEGGENDA………CI SONO DOCUMENTI SERI CHE
    PARTLANO DI VERA APPARIZIONE MARIANA.
    GRAZIE Don ZANELLA

Lascia un commento...